Sei goal sul Bologna, così l’Inter mantiene il primo posto

Sabato 18 settembre l’Inter giocava in casa contro il Bologna e riesce a mantenere un incrollabile primo posto in classifica grazie a sei goal. Segnano in ordine di minuti Lautaro Martinez, Milna Skriniar, Nicolò Barella, Matia Vecino, primo del secondo tempo, Edin Dzeco con ben due goal vicini, 62 e 68 minuto. Il Bologna riesce a mettere in porta una rete solo alla fine con Arthur Theate.

L’Inter così raggiunge 10 punti, come il Milan tre vittorie e un pareggio. I rossoneri hanno affrontato la Juventus in trasferta, sempre 10 punti grazie a tre goal e un pareggio. Terzo posto per la Roma che ha perso contro il Verona, quarto posto per il Napoli che ha buone possibilità per salire di classifica, per i bookmakers come Rabona (clicca qui) è favorita, poco probabile il pareggio analizzando le quote.

L’Inter Bologna, sintesi con statistiche

Primo goal di Lautaro, la palla arriva su fascia laterale contrapposta. Il Bologna perde alcune occasioni importanti mentre l’Inter sotto porta fa goal con colpo di testa. Anche Barella bravissimo e anche fortunato visto che nel fare goal il corpo era sbilanciato e rischiava di cadere, la palla raggiunge la rete con raso terra. Il quarto goal arriva vicino alla porta dopo diversi tentativi di lancio e poi con facilità arriva prima il quinto e poi il sesto goal. Alla fine della partita, ultimi minuti, arriva anche la rete del Bologna.

Nelle statistiche di partita l’Inter registra questi risultati: 19 tiri totali, 11 in porta, 10 falli commessi, 2 fuorigioco, 5 calci d’angolo. 45% di possesso palla, 430 passaggi, 91% di precisione nei passaggi, secondo cronisti e commentatori è stata grande protagonista del match.

Il Bologna ha 7 tiri totali, due in porta, 10 falli commessi, 3 ammonizioni e 1 calcio d’angolo. 55% possesso palla, 524 passaggi, 88% precisione nei passaggi. Nona posizione in classifica con sette punti tra Atalanto, 8° posto, Torino al 10 posto.

Pre partita, post partita, formazioni Inter Bologna

I giudizi post partita sull’Inter sono positivi anche perché registra dei risultati importanti. Ad esempio, da almeno tre partite in casa di Serie A riesce a segnare ben quattro reti, tra qualche giorno ci sarà anche il match di Champions dove sarà importante recuperare punti dopo la sconfitta con un goal.

L’Inter ha segnato nelle ultime 23 partite, non ci sono stati match dove il goal è mancato e questo risultato può superare quello del 1950 fermo a 24 partite. Infine da ben nove gare di campionato e consecutive l’Inter ottiene almeno due reti, incredibile come contro il Bologna ne arrivano due consecutivi nel secondo tempo quando la vittoria era già in pugno.

L’Inter è entrata in campo con un 3-5-3 scelto da Inzaghi. In porta Handanovic, in difesa Skriniar, De Vrij e Bastoni. Centro campo con cinque giocatori: Dumfries, Vecino, Brozovic, Barella, Dimarco. In attacco, davanti a Arnautovic, Martine e Correa.

Ecco il 4-2-3-1 di Mihajlovic: Skorupski in porta, difesa con Hickey, Bonifazi, Medel e De Silvestri. Centrocampo e attacco con: Svanberg, Dominiguez, Sansone, Soriano, Olsen, Arnautovic.

Prossimi avversari delle squadre

  • Avversari dell’Inter: Fiorentina, Atalanta, Shakhtar Donetsk in Champions.
  • Avversari del Bologna: Genoa, Empoli, Lazio ad inizio ottobre.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Ho deciso: inizio a vendere il mio olio. Ma come?

Gio Lug 25 , 2019
L’olio d’oliva: prospettive di un mercato in espansione Il made in Italy è ormai una delle realtà che trascina l’economia del nostro paese verso prospettive di ripresa. Con tale termine si considerano l’insieme di quei prodotti che hanno la specifica caratteristica di essere parte integrante della cultura e dell’ambiente italiano. […]
iniziare-vendere-olio